fbpx

Sguardi che parlano di felicità: il matrimonio di Giovanna e Calista…

Quando arriva dopo tanti anni di vita condivisa non c’è bisogno di molto altro per capirsi: sguardi e sorrisi per dirsi, senza aprire bocca, la propria felicità!

b6f60543-f449-464d-9542-6c01b25b3fa2

Sguardi che parlano di felicità: il matrimonio di Giovanna e Calista…

♥ 1.La telefonata

La telefonata di Giovanna arriva inaspettata mentre sono ai musei vaticani!  E’ il compleanno di GP – lo so non lo conoscete ️ è mio marito- e approfittiamo della pandemia per visitarli. E’ un’occasione unica per entrare senza fare le file chilometriche che ci sono di solito…

Giovanna la conosco da diversi anni e la sua compagna Calista è mia amica da decenni ma non ci sentiamo molto spesso. Mi chiedo “Che è successo?” e mi metto in ascolto un poco allarmata…

E invece la notizia che mi comunica è di quelle che fa saltare di gioia!!!

Quello che mi dice è “Ci sposiamo!!!”  🥰 🥰 🥰 Che notizia meravigliosa…  io sono felicissima che abbiano preso questa decisione  e entusiasta di poterle accompagnare1

Certamente, i musei vaticani sono meravigliosi ma il sorriso che, ogni tanto quel giorno m’illumina il viso, dipende da loro due!!!

Il nostro laboratorio cerca di aiutare le coppie che aspirano a un matrimonio raffinato, e non tradizionalmente classico, a trasformarlo, attraverso la realizzazione di tutti coordinati necessari, in un momento veramente unico ed emozionante;

E, a differenza dei negozi tradizionali, non raccontiamo sempre la stessa storia ma proviamo a raccontare quella delle coppie che si affidano a noi attraverso un ascolto attento, tanta passione e competenze di alto livello… ovviamente farlo per delle amiche è ancora più appassionante e emozionante.

♥ 2.L’incontro

Ci incontriamo in laboratorio un sabato mattina e i desideri di Calista e Giovanna sono limpidi come l’aria che c’è in giardino…

Infatti la loro voglia di unirsi in matrimonio nasce dopo anni di convivenza, e la volontà delle due spose è quello di viverlo in tranquillità e semplicità, con lo stile che appartiene loro, cioè in modo naturale e al contempo elegante e raffinato.

♥ 3.La location

Per la cerimonia e il ricevimento di nozze, le due ragazze scelgono Villa Grazioli! E’ una antica villa cardinalizia del XVI secolo, nel “nostro”  tranquillo verde dei castelli romani; ed ha un bel giardino, è elegante e con grandi sale affrescate…

E’ per questo che è proprio un posto perfetto per accogliere gli amici più cari e vivere con loro, in serenità e gioia questa giornata speciale.

♥ 4.I colori

Il primo passo è scegliere la palette di colori che ci possa guidare durante tutta la preparazione. E, quasi automaticamente, la scelta cade su una palette neutra cioè sui toni naturali del bianco, avorio, sabbia e tortora.

Ed è proprio l’armonia di questi colori e lo stile raffinato e sobrio della villa che ci guida. Infatti, queste sono le nuance selezionate anche per le tovaglie e gli altri allestimenti del ricevimento di nozze.

♥ 5.I simboli

Il secondo passo delle due spose è quello di guardarsi intorno finché, alla fine, i loro occhi si posano, quasi allo stesso tempo, su una piccola pigna in ceramica.

A volte l’attenzione per un oggetto o l’altro può essere semplicemente estetica ma, in questo caso, la preferenza è legata al valore simbolico di questo oggetto. Infatti dai tempi di Babilonia e dell’antico Egitto, è un simbolo positivo e lo si ritrova in diverse civiltà a rappresentare il divino e l’immortalità. Essendo un frutto generato da un albero sempreverde è l’emblema della forza vitale.

Per questo, nel passato, una piccola pigna era tenuta in casa come buon auspicio per l’intera famiglia. Allo stesso modo, nella tradizione contadina, adornava la camera da letto degli sposi.

Ed è questo il motivo per cui la pigna è un simbolo perfetto per una unione e un modo per augurare, benessere e fortuna ad ognuno degli invitati.

♥ 6.Bomboniera, segnaposto o due in uno?

Visto che entrambe vogliono vivere il matrimonio a modo loro e cioè, primo, passare una bellissima giornata;  secondo, far felici gli invitati con un bel posto e buon cibo e buon vino; terzo, essere rilassate.

Per questi tre motivi la scelta non è quella più scontata ma quella più giusta per ottenere questi risultati!

  • La domanda è “Come trasformare il dono tradizionale della bomboniera in una soluzione giusta per questa unione?”;
  • E la risposta è  “Visto che gli invitati non sono molti, perchè non sostituire la tradizionale bomboniera con un qualcosa di un po’ diverso…”

E allora, ecco il terzo passo, pensiamo di sostituire il solito cadeaux, dato alla famiglia, con un piccolo regalo da donare ad ognuno degli ospiti!E’ veramente un’ottima idea che farà contenti tutti e aggiungerà un tocco chic alla mise en place.

Inoltre, tanto per coccolare al massimo ogni ospite,  ai tradizionali 5 confetti sostituiamo degli assaggi di diverso tipo: alla mandorla ripieni, alla nocciola con doppio strato di cioccolato, con chicchi di caffè e altre delizie. Così ognuno degli ospiti, oltre al regalo, ha, in più, una mini confettata da gustare, con comodo, sul divano di casa. In effetti la confettata che le spose avrebbero voluto offrire agli amici, non è possibile farla, per via delle restrizioni covid… E allora?  la facciamo lo stesso in un modo diverso, e con un’attenzione speciale alla salute degli invitati!

il regalo scelto per gli ospiti, la piccola pigna in ceramica, sarà confezionatom non dentro, ma sopra alla scatola per rimanere in bella vista. Così potrà decorare con la sua grazia i tavoli del ricevimento di nozze.

Così, allo stesso tempo, diventa bomboniera e segnaposto: una bellissima soluzione, che puoi pensare di adottare anche tu; va bene, soprattutto, se i tuoi invitati non sono tantissimi…

Ultimo passo è quello di studiare la confezione che è così realizzata:

  • la pigna è bloccata sulla scatolina, in modo da non cadere;
  • la scatolina contiene l’assaggio di confetti di vari gusti e sfumature di colore;
  • un nastro chiude la scatolina e tiene ferma la pigna;
  • il cartoncino della scatolina è kraft naturale, così crea un suggestivo contrasto con il colore chiaro della pigna;
  • Anche uno dei nastri è veramente particolare: infatti è realizzato puro lino e rende l’insieme molto raffinato;
  • L’ultimo nastrino è un semplice cordino che tiene il tag e armonizza con il cartoncino kraft della scatolina.

Ma la cosa che mi ha veramente commosso è la meravigliosa frase d’amore scelta dalle coppia “Quei giorni perduti a rincorrere il vento a chiederci un bacio e volerne altri cento…” di Fabrizio de André.

Naturalmente la stampiamo sul piccolo tag che riporta anche i nomi delle due spose e la data delle nozze… ed è una frase che ogni innamorato capirà al volo!

🎦  clicca qui per guardare la preparazione dei segnaposto…

♥ 7.Bomboniere che vanno lontano…

Purtroppo non tutte le persone che Giovanna e Calista vorrebbero avere vicino possono condividere con loro questo momento speciale. Anche in questo caso le restrizioni covid ci mettono lo zampino, e impediscono l’arrivo di alcune persone care.

Ma la coppia vuole comunque farli partecipare in qualche modo… e allora? ecco, confeziono alcune delle bomboniere in una versione più “resistente” con scatola in cartoncino pesante e… le spediamo per posta per farle arrivare sane e salve, con tutto il loro carico di gioia a chi non è riuscito ad esserci.

🎦  clicca qui per guardare la preparazione delle bomboniere da spedire alle persone lontane…

♥8. Inviti espresso

Questo è un matrimonio fuori dal comune, all’ordine della leggerezza e della semplicità e realizzato in tempi molto brevi rispetto alle tempistiche classiche.

Infatti tutti sappiamo che, oggi come oggi, il matrimonio è impegnativo per la coppia che si unisce ma anche per gli invitati. Perciò l’invito deve essere inviato prontamente e, per i tempi delle nostre spose, stampare gli inviti e poi spedirli sarebbe troppo lungo…

Come abbiamo risolto? in soccorso ci è venuta la tecnologia!

Infatti al posto della tradizionale partecipazione in carta, ho preparato per loro, a tempo di record,  un delizioso invito in formato elettronico.  Appena pronto l’ho mandato, via WhatsApp alle spose, e loro, commosse, e vorrei vedere, lo hanno inviato a tutti i loro ospiti!!!

Mi dico brava da sola 😇 In fondo in tempo di covid va bene anche così!!!

♥9.Un pensiero speciale!

Un momento importante e la consapevolezza di essere fortunate! Non è affatto scontato ma le nostre spose sanno benissimo!!! E proprio per questo Calista e Giovanna decidono di rinunciare ai regali a favore di una raccolta fondi da donare ad un’associazione. Senza tanto clamore, compiono un atto di generosità vero.Infatti, a differenza di quello che succede in alcuni matrimoni, rinunciano ai loro regali e non ai regali da donare agli invitati.

Come fare? ci pensiamo un po’ finché non troviamo la semplice soluzione.Prima di tutto realizzo una scatola in tessuto di cotone naturale, veramente armonica con il resto dei coordinati. Poi, e questa è la cosa più importante, preparo delle buste per permettere delle offerte assolutamente anonime. Così ogni invitato e ogni invitata devolve quello che vuole e può, in modo assolutamente libero, ed è proprio questo che rende il momento così bello e pieno di poesia.

Naturalmente il gesto è spiegato in un breve testo che incornicio perché sia ben visibile a tutti!

🎦  clicca qui per guardare la preparazione del set per la beneficenza…

♥ 10.Che dire…

Partecipare all’unione di due persone del cuore, come sono per me, Calista e Giovanna, è una gioia incredibile e farlo raccontando con le mani, come mi piace fare, un pezzetto della loro storia, è una emozione grandissima…

Sono convinta che, la famosa frase del chimico, biologo e filosofo Lavoisier, “Nulla si creanulla si distruggetutto si trasforma” valga sempre!

E quindi, anche i sentimenti e le emozioni passano, attraverso le loro parole, dagli sposi al mio animo.E poi ritorna a loro, trasformata e arricchita, attraverso il lavoro che esce dalle mie mani. Ed è per questo che, ogni piccola creazione, porta in sé emozioni uniche che esplodono il giorno delle nozze inondando la coppia e gli invitati tutti.

🎦 Sei curiosa? clicca qui per sbirciare i momenti  speciali del matrimonio di Giovanna e Calista…

♥ 11.Gli auguri

Vi auguro con tutto il cuore di continuare a commuovervi sentendo la strofa della canzone “ Amore Che Vieni, Amore Che Vai” di Fabrizio de André…

Un abbraccio ❤️ Carolina


Piacerebbe anche a te trasformare il tuo matrimonio in un meraviglioso momento, attraverso la creazione di coordinati dedicati e armonici con i tuoi sentimenti?

E trasformare i mesi che ti separano dal quel giorno in un viaggio emozionante?

Se la risposta è “SI, LO VOGLIO!” Clicca sul link e mandami un messaggio: sarò felice di ascoltarti e, se posso, di aiutarti ❤️ Carolina


♥ La leggenda della pigna

Tutti i coordinati delle foto presenti nell’articolo

sono stati realizzati da RISO&RASO in esclusiva per Giovanna & Calista

 

Commenti

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *