fbpx

3 COSE FACILI da FARE per un MATRIMONIO ECOSOSTENIBILE!

3 COSE FACILI da FARE per un MATRIMONIO ECOSOSTENIBILE!

EARTH DAY

Oggi è il 22 aprile ed è la Giornata Mondiale della Terra!

E’ nata nel 1970 per sensibilizzare il mondo all’importanza della conservazione delle risorse naturali della Terra e, negli ultimi anni, è riuscita a mobilitare oltre un miliardo di persone nei 193 Paesi dell’ONU coinvolti.

Ogni anno questa giornata ha un tema specifico e nel 2021 è “Restore Our Earth” ossia ripariamo il Pianeta.

L’intento, quindi, non è solo sensibilizzare l’umanità sulla necessità di ridurre l’impatto ambientale attraverso l’utilizzo di processi naturali, l’impiego di tecnologia verde e tecniche innovative. Ma anche quello di cercare di rimediare al danno già fatto.

Perché salvare la Terra non è più solo un’opzione, è una necessità!!!

Le parole d’ordine di quest’anno sono protezione e sostenibilità ambientale: e la prima è una parola che mi appartiene da sempre…

Perché protezione vuol dire non solo occuparsi di qualcosa ma farlo con attenzione, ascolto e amore

  • amo proteggere la mia famiglia e le persone care, la mia casa;
  • amo proteggere le ragazze che si affidano a me e…
  • amo proteggere il mio pianeta, la terra!

Non posso certo cambiare le cose da sola ma, sono convinta, che il mio piccolo contributo insieme a quello di tanti altri può servire a riparare il nostro pianeta dai danni subiti e a evitare di farne di nuovi….

Mi dirai, si va bene… ma, in pratica cosa fai? Bella domanda, grosso modo questo:

  1. Mangio poca carne
  2. Ho eliminato del tutto piatti e bicchieri di plastica
  3. Scelgo di acquistare i prodotti con meno imballo
  4. Compro quello che mangio così non spreco cibo
  5. Ho sostituito, nel corso degli anni, tutti gli elettrodomestici passando a quelli targati A+++
  6. Accendo il riscaldamento in casa e in laboratorio per meno ore e a una temperatura più alta.
  7. Chiudo il rubinetto quando mi lavo i denti
  8. Separo la spazzatura con attenzione
  9. Uso detersivi alla spina

Ci riesco sempre? Purtroppo, no, ma ci provo sempre, e cerco di fare del mio meglio…

Alcune cose, come eliminare le stoviglie di plastica, mi è venuto molto naturale perché non mi sono mai piaciute!!! Per altre cose è stato più difficile ma, credo, l’importante è fare sempre un passo in più ogni volta…

E, visto che il mio lavoro e la mia vita non sono sfere separate, anche quando sono in laboratorio le mie scelte, e qui in modo assolutamente naturale e spontaneo, si orientano verso i tessuti e  materiali naturali e verso gli acquisti da aziende vicine o comunque da aziende italiane per evitare di far fare alle merci il giro del mondo…

1. Scegli la carta piantabile o artigianale

Prima cosa che puoi fare per dare un tocco green al tuo matrimonio è scegliere di realizzare i tuoi coordinati di nozze in carta piantabile, una carta con dei semini all’interno ti permette di invitare i tuoi ospiti con una partecipazione che, dopo l’uso, non finisce buttata ma piantata in terra trasformandosi in un fiore!

Non solo è possibile riciclare la carta ma anche piantarla dopo l’uso: questa cosa ame mi ha incantato dal primo momento, e spero sempre che appassioni anche le persone a cui ne parlo.

Se la tua idea di matrimonio è molto molto elegante, un’altro modo di fare una scelta sostenibile è scegliere una delle tante carte artigianali prodotte in Italia, come ad esempio la raffinatissima carta di Amalfi…

E’ una carta impastata e tagliata a mano, è meravigliosamente elegante, puoi chiuderla con un sigillo con le vostre iniziali o con un romantico fiocco e rappresenta in pieno il genio e l’artigianalità italiana.

Vedi come anche in piccole scelte puoi gridare al mondo e alle persone care il tuo modo di vedere la vita!

2. Scegli tessuti e materiali naturali

Numero due: scegli tessuti e materiali naturali…

L’acrilico, il poliestere, l’elastan e tutte le altre fibre sintetiche con cui sono fatti la maggior-parte dei tessuti sono prodotte a partire da petrolio e anche la colorazione e il fissaggio sono fatti con coloranti chimici.

Costano molto poco, è vero, ma siamo sicuri che ne valga la pena?

Creano accumulo di carica elettrostatica positiva che il corpo non riesce a smaltire e che provoca stress, danni al sistema nervoso e persino un’alterazione della flora batterica intestinale.

Hai presente quando prendi la scossa o quando, indossando un vestito, lo sentiamo crepitare… ecco, sono le fibre sintetiche!

Altri effetti sono le allergie ai coloranti chimici ( In Italia il 7%, della popolazione adulta e il 4% dei bambini); dermatiti dovute alla diminuzione della sudorazione corporea; problemi respiratori per l’accumulo di cariche statiche.

Vale per il tuo abito da sposa, per il vestito del tuo futuro marito e vale anche per le scelte più piccole come quelle dei sacchetti portaconfetti…

Mi dirai che un sacchetto realizzato in lino o in cotone, invece che in poliestere non farà la differenza per il pianeta, ma, la verità, è che questo gesto moltiplicato per centinaia di sacchetti e migliaia di spose una differenza la fa…

E tra un porta-confetti in materiale sintetico e uno in cotone o in lino, io non ho dubbi, e sono convinta che se provi a prenderne uno tra le mani, non ne avrai anche tu!!!

Anche per gli allestimenti che vestiranno la location del ricevimento puoi manterenere un profilo green optando per oggetti riciclati come specchi o cornici con cui realizzare suggestivi tableau de mariage; oppure scegliere strutture o decorazioni in legno e corda per i segnatavolo; l’effetto sarà meravigliosamente naturale e in armonia con la natura…

Saranno facilissimi da realizzare per un ricevimento all’aperto o in una location in campagna e non sono impossibili, anche se vanno studiati meglio, per una struttura più elegante.

Scegliere materiali naturali è un segno d’amore per la natura, per il mondo e un omaggio alla bellezza pura.

3. Scegli di comprare made in Italy

Ultimo, ma non ultimo, consiglio: scegli prodotti made in italy che possono arrivare a te senza percorrere migliaia di km in aero con tutto l’inquinamento che porta.

Scegliendo italiano e soprattutto scegliendo l’artigianato italiano fai anche la scelta etica di favorire aziende che lavorano nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori cosa che per tanti prodotti che arrivano dall’estero è impossibile da controllare.

La mia scelta come laboratorio è affidarmi il più possibile ad aziende e artigiani a km 0 perché avere un rapporto personale con i miei “fornitori” mi permetta di offrire alle ragazze che si affidano a me, qualcosa in più come maggiore flessibilità, possibilità di effettuare personalizzazioni altrimenti impossibili, gestire le prenotazioni all’ultimo momento ( soprattutto in quest’anno particolare)…

Amo collaborare con gli artigiani vicini e parlarci e risolvere con loro i problemi che alle spose si presentano!!!

Carolina❤️
RISO & RASO

 

“Siamo tutti farfalle. La Terra è  la nostra crisalide.” Lee Ann Taylor

Commenti

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *