Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare… ma Chiara e Luca lo sanno!

2019-09-23 12.38.43-3

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare… ma Chiara e Luca lo sanno!

Chiara e Luca sono due ufficiali della Marina Militare italiana e sono due ragazzi che ti colpiscono subito per il loro modo di essere: belli, spigliati, con i piedi ben piantati in terra e molto “simili”: si vede che parlano la stessa lingua e che guardano, con il sorriso negli occhi, nella stessa direzione, e questo è l’elemento essenziale in ogni unione.

Guardarsi negli occhi non funziona molto a lungo ma volgersi e andare insieme dalla stessa parte è un collante meraviglioso! Per Chiara e Luca si può dire senz’altro che hanno impostato la stessa rotta…

Chiara è una ragazza bellissima che ti colpisce, sicuramente per la bellezza, ma non solo; la sua forza e il suo sguardo determinato sono evidenti e tangibili; non la conosco molto ma si vede al primo impatto che ha degli obiettivi da raggiungere e non ho nessun dubbio sul fatto che li raggiungerà!

Mi piacciono queste ragazze che guardano con risolutezza al futuro sfidandolo e, una volta scelta la direzione che vogliono prendere, la seguono e si costruiscono la loro vita con il lavoro e la costanza. Bravissima Chiara!

I due ragazzi preparano degli esami mentre si dedicano ai preparativi del matrimonio, sono indaffarati e sempre in viaggio tra le varie sedi e la mamma di Chiara, Simona, ovviamente, li aiuta.

Come fanno tutte le mamme con le loro ragazze ma, in questo caso, un po’ di più. Confesso di aver visto una sola volta Luca, diverse volte Chiara e tantissime volte, invece, visto e sentito Simona.

Quello che non è altrettanto ovvio e, posso dirlo con cognizione di causa visto che sono tanti anni che faccio questo lavoro e ho visto tanti sposi e tante mamme di sposi, è COME Simona aiuta i due quasi-sposi…

La mamma di Chiara si chiama Simona e ho imparato ad apprezzarla in questi mesi di preparazione perché ha sempre fatto da tramite tra me e Chiara, prendendosi una serie di incombenze senza mai strafare; senza mai voler realizzare il “suo” matrimonio e non quello della figlia; cercando sempre di capire e realizzare quello che Chiara voleva e che l’avrebbe fatta felice…

Brava Simona! Ti assicuro che non molte mamme sono così e per questo valuto ancora di più il tuo modo di essere…

Parla Simona, mamma della sposa

Le mamme vanno ascoltate dai loro figli, prossimi sposi, perché il matrimonio è un evento della coppia che però coinvolge tutta la famiglia ed in particolare i genitori: ai loro pensieri, alla loro visione, alle loro aspettative, ai loro consigli, ai loro suggerimenti va prestata attenzione e considerazione perché se lo meritano in quanto genitori e in quanto persone che senz’altro vogliono solo il bene dei figli… ma, c’è ovviamente un ma, …

-gli sposi devono ascoltare realmente e con attenzione quello che i genitori hanno da dire;

-i genitori degli sposi devo ascoltare realmente e con altrettanta attenzione e con estrema apertura e amore quello che i loro figli vorrebbero realizzare;

È sempre possibile parlare, confrontarsi con affetto e comprensione e trovare una soluzione, un compromesso positivo e rispettoso dei desideri e delle diverse aspettative tenendo sempre presente

-per gli sposi che fare qualche concessione non vuol dire snaturare il matrimonio

-per i genitori che il matrimonio deve esprimere, essere rappresentativo del modo di essere degli sposi.

Quindi tanto ascolto, compromessi se necessario – io credo che il compromesso sia altamente civile perché rispetta le istanze di tutte le parti in causa – e affetto e positività a condire il tutto!

Mi sono un po’ persa in chiacchiere ma Simona mi ha veramente dato uno spunto grande e mi ha sollecitato tante riflessioni sui contrasti che spesso si verificano nella preparazione del matrimonio; contrasti che se non risolti per tempo, definitivamente e senza strascichi possono diventare una spina nel fianco rovinando un periodo meraviglioso in cui veramente si ha la sensazione di buttare le fondamenta per il futuro.

Torniamo al matrimonio di Chiara e Luca!

  • GLI ELEMENTI CHIAVE

gli elementi chiave di questo matrimonio erano:

  • Il colore carta da zucchero a simboleggiare il mare
  • le poesie d’amore di Neruda
  • i fiocchi Chanel
  • delle vignette realizzate dalla sorella di Luca, Martina

Tanti “pezzetti” di un puzzle – rubo una metafora usata da Simona nel video testimonianza- che bisognava mettere insieme non a caso ma in modo che dessero un bellissimo disegno finale;

E vi anticipo che ce l’abbiamo fatta… con modifiche, cambiamenti in corso d’opera come sempre quando si lavora in modo artigianale ma con un risultato che ha fatto felice tutti, compresa me!

  •  Le bomboniere

Il primo elemento che abbiamo studiato sono state le bomboniere per il semplice motivo che Chiara e Luca avevano già deciso di regalare ai loro invitati un simbolo importante del loro sentimento: un libro di poesie d’amore di Pablo Neruda con un segnalibro.

Il segnalibro era decorato con una deliziosa vignetta disegnata da Martina, riportava una poesia d’amore e diventa un inusuale biglietto bomboniera riportando in basso il nome dei due sposi e la data delle nozze.

Il libro di Neruda ha una copertina molto bella, fiorata e in delle bellissime tonalità rosate, ambra e verdi che però male si intonavano al colore scelto per le nozze per cui abbiamo preso in considerazione varie soluzioni tra cui quella di incartarlo…

Alla fine, dopo varie prove, ho realizzato la confezione usando due carte sovrapposte: una bellissima carta seta di produzione artigianale color avorio parzialmente trasparente e una carta color carta da zucchero che creava un contrasto piacevole ma non eccessivo. L’insieme era elegante e cromaticamente perfetto!

Guarda il video della preparazione del libro

Per la chiusura ho usato un nastro di alta qualità italiana in una misura media che girava intorno al libro, creando una piccola cornice, e si chiudeva in alto in un doppio fiocco Chanel piatto.

Un nastrino sottile e di un colore neutro legava il segnalibro, altro piccolo omaggio degli sposi per gli ospiti, e una piccola chiave in metallo chiudeva la confezione regalandole un tocco di luce.

I 5 immancabili confetti che augurano agli sposi salute, ricchezza, felicità, fertilità e longevità sono appesi sotto il fiocco e chiusi uno sull’altro in una doppia bustina di cellophane – per l’igiene – e di tulle – per l’estetica – e in questo caso, accanto al significato simbolico, assumono anche il ruolo di elemento decorativo della bomboniera.

  • Le scatoline per i colleghi

Una scatolina trasparente molto semplice ma che mantiene i colori e lo stile marinaro del matrimonio è quella scelta per i colleghi.

Piccola, chiusa con in nastrino doppio raso, è resa “speciale” dai confetti: accanto ai tradizionali alla mandorla, ne aggiungiamo di ripieni a gusti diversi e, ultimo tocco charmant, una manciata di cuoricini di cioccolato sfumati dal bianco all’azzurro fino ad arrivare al blu intenso.

Guarda il video della preparazione delle scatoline

Una scatola di presentazione ad hoc completa l’opera!

Spediti con il corriere nella caserma in cui sono di stanza i due ragazzi arrivano per tempo, senza intoppi e senza fatica… perché nel matrimonio ci sono anche tante parti faticose e se qualcuna si può evitare tanto meglio!

  • Le borsettine

Un porta-confetti più vezzoso è stato quello scelto dalle due mamme degli sposi per colleghe e amiche (si, è più adatto ad un pubblico femminile): una borsettina rivestita in raso avorio di fattura artigianale veramente deliziosa.

Chiusa con il nastrino color carta da zucchero che ci accompagna per tutto il matrimonio la borsetta contiene i confetti e porta di lato un piccolo tag con i nomi degli sposi e un logo che ritroviamo anche sul segnalibro, un piccolo cuore rosso stilizzato che è un simbolo che io amo molto.

Guarda il video della preparazione delle borsettine-variante 1

Guarda il video della preparazione delle borsettine-variante 2

Il fatto che sia spesso utilizzato nei matrimoni non ne scalfisce affatto il potere ed è un potere forte!

  • Il regalo per i testimoni di nozze

Un regalo speciale è quello che gli sposi fanno trovare ai loro testimoni proprio nel momento cruciale della cerimonia, quello della firma!

Su un cuscino rigido ho legato quattro preziose penne che erano ulteriormente arricchite da un segno di vero affetto: su ognuna era inciso il nome del testimone a cui erano destinate.

Veramente un bellissimo pensiero!

  • Il tableau de mariage

All’arrivo al ricevimento di nozze quello che senz’altro ha colpito gli ospiti è stato il tableau de mariage perché era veramente speciale!

È stato realizzato a partire da una serie di deliziose vignette che rappresentavano i due sposi in una successione di momenti di vita quotidiana con dei disegni teneri e allo stesso tempo divertenti: ringrazio la ragazza che li ha creati, che non conosco, perché è stato un vero piacere usarli!

Una volta studiata la grafica per inserire nel cartoncino i vari elementi: la vignetta, il cuore stilizzato, i nomi degli invitati seduti al tavolo e naturalmente il numero del tavolo stesso ho fatto qualche prova di stampa e poi ho mandato tutto tipografia.

I cartoncini segna-tavolo avevano la stessa grafica con il cartoncino che portava da un lato il numero del tavolo e dall’altro la vignetta corrispondente!

Piccolo problema, come spesso succede, sulle conferme degli invitati: diverse persone annullano la loro presenza e bisogna fare dei cambiamenti all’ultimo momento!

Modificare la sistemazione dei posti a tavola, ristampare alcuni dei cartoncini, eliminare un tavolo che è diventato di troppo! Un po’ di ansia perché a qualche giorno dal matrimonio sia le famiglie che il laboratorio vorrebbero solo finire tutto con un po’ di anticipo e poi rilassarsi.

Purtroppo queste cose capitano spesso, per non dire sempre, ed è per questo che io consiglio sempre alle mie spose di fare un check degli invitati ad un mese dal matrimonio. Meglio rischiare di sembrare pedante che trovarsi a pochi giorni dalle nozze con delle conferme ancora in sospeso!

Delle vecchie mostre di recupero, prese da un amico artigiano, ripulite, sistemate e montate a formare una grossa cornice mi servono come struttura portante del tableau…

All’interno sistemiamo dei cordini che vanno da un capo all’altro della cornice e che, come dei fili per stendere i panni, ci serviranno ad appendere i cartoncini dei tavoli!

Ogni cartoncino per il tableau e ogni cartoncino segnatavolo viene decorato con un fiocchetto e da una piccola chiave come quelli che si trovano sulle bomboniere!

Alla fine del lavoro, abbastanza lungo per la verità, ci guardiamo in faccia io e la mia nipotina (per me sono sempre …ine) e ci battiamo il cinque: siamo soddisfatte!

Guarda il video della preparazione del tableau de mariage

Provo ad aggiungere del tulle per rendere l’insieme più “da sposa” ma, purtroppo, la proposta viene bocciata.

Lavoro sempre in contatto WhatsApp con gli sposi in modo che qualche particolare può essere deciso e variato in corso d’opera e di questo ringrazio questi nuovi metodi comunicativi… fino a qualche anno fa era tutto molto più complicato e cose così erano impossibili!

Grazie WhatsApp e grazie social!!!

  • Il libro delle firme

Lo consiglio sempre perché è uno di quei ricordi che, a sfogliarli a distanza di anni, più a volta delle foto ti faranno commuovere: le dediche degli amici, gli auguri delle persone care, qualche scherzo del cugino buontempone e tanto altro scritto sull’onda dell’emozione e non pensato a freddo!

Ti stupirai di quanto quelle parole e quelle foto fatte con la polaroid potranno tirarti fuori ricordi e lacrime più di tante cose elaborate.

Metti una penna accanto al guest book e incarica una sorella o un’amica più intraprendente di pretendere un pensiero da tutti!!!

Per Chiara e Luca ho realizzato un guest book molto semplice rivestito in raso avorio e arricchito da un piccolo fiocco Chanel.

Un tocco speciale è all’interno e sono i nomi dei due sposi scritti con la stilografica!

Guarda il video della preparazione del libro delle firme

Accanto al libro una penna e un cartoncino che invita tutti a lasciare un messaggio alla sposa.

  • Auguri

Auguri infiniti a Chiara e Luca per questa unione che anche ad occhi più lontani emana tanta complicità, amore, affetto e solidità…

Sono sicura che, se anche la vita li metterà di fronte a qualche momento meno facile, saranno capaci di affrontarlo con la forza che possiedono e che è moltiplicata dallo stare insieme.

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare…

Lucio Anneo Seneca


Stai preparando il tuo matrimonio ma sei un po’ confusa su quello che devi fare e in che tempi? Ti faccio un regalo!

Clicca sul link e ricevi gratuitamente sul tuo indirizzo di posta elettronica una guida che ti aiuterà a dissipare tutti i tuoi dubbi!

Voglio la guida ” I  13 passi indispensabili per il mio matrimonio”

E se hai una domanda specifica  mandami un messaggio WhatsApp 

Sarò felice di risponderti  Carolina

Condividi il Post

Commenti

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *